Perdonare è difficile? E poi ….cosa significa perdonare?

Scrivi un commento

Ancora una volta tanti pensieri che ti riportano al passato… tanti se e tanti ma che si ripetono dentro di te. Ancora una volta tanta rabbia e tanto rancore che si insinuano dentro di te e che non ti lasciano libero. Le stesse persone che ti hanno fatto soffrire in passato ritornano con le loro critiche e con le stesse dinamiche che, inesorabilmente, riempiono le tue giornate di negatività e di tristezza.

Cosa sta succedendo? Perché dopo tanto tempo non sei ancora libero e in pace dentro di te? In fondo sono passati anni, ti sei rifatto una vita nuova, hai cambiato tutto quello che potevi per allontanarti da tutto: lavoro, amici, interessi. Sei una persona diversa. E allora cosa ti riporta sempre lì? Cosa ti lega ancora così tanto a queste situazioni e a queste persone? Cosa ti trattiene nel tuo dolore, nella tua rabbia, nel tuo rancore?  Perché tutto ritorna e ti sembra di rivivere le stesse dinamiche?

Sei chiamato ad andare oltre e, per farlo, non è abbastanza dirselo o lasciare passare del tempo. E’ fondamentale accedere ad una forza potente: il perdono.

La verità è che senza la capacità di perdonare non otterrai mai la libertà che tanto ricerchi. Ma è così difficile perdonare?

Ti viene detto di perdonare ma molto spesso non sai nemmeno cosa significa. Come si accede al perdono?

La prima cosa da fare è sicuramente rendersi conto che sei tu a creare delle gabbie mentali che ti tengono ancorato al passato, e comprendere che sei sempre tu che, ritornando indietro nel passato, riporti energia e vita a situazioni e a ferite ancora aperte. E più i tuoi pensieri ricadono su queste persone o su queste situazioni, più dai importanza a tutto, e tutto ritorna presente.

Non è una questione di darsi la colpa ma di entrare nella consapevolezza. Ogni qualvolta rievochi un pensiero o con le parole ricordi il tuo strazio e il tuo dolore, le ferite emotive si amplificano e l’esperienza si deposita ancora di più nel tuo Dna.

Il secondo passo da intraprendere per lasciare andare tutto questo, è quello di vedere tutto da una prospettiva più ampia e guidata dall’amore. Significa rendersi conto che tutte le persone coinvolte non sono altro che anime che, come te, stanno vivendo e percorrendo la propria strada e che le hai incontrate per poter imparare qualcosa di importante nel tuo percorso spirituale e di vita. Quando scegli di intraprendere questa strada hai anche determinate lezioni da imparare: amare, accettare, trovare il coraggio, riconoscere il tuo valore e, una delle più importanti è proprio quella di imparare a perdonare.

Vedere le persone per quello che in realtà sono, ti aiuta a ridimensionare la situazione e anche le tue emozioni.

Puoi inoltre immaginare di metterti nei panni di questa persona, di essere questa anima per un momento e pensare cosa avresti fatto. Questo esercizio aiuta tantissimo a renderti conto di ciò che è successo realmente e a ridimensionare la visione dell’evento.

La cosa fondamentale da capire però è che il perdono non è per gli altri, ma per te stesso.

Riconosci che perdonare significa fare un dono a te stesso! Ogni volta che perdoni vai oltre tutto e lasci andare tutti quei freni e quelle energie disarmoniche che ti imprigionano. Quando non perdoni, perdi energia, sia a livello emotivo che fisico e la situazione può davvero “avvelenarti” e portarti alla malattia.

Ci sono però ferite che ti hanno segnato nel profondo e che, nonostante aver perdonato tutto e tutti, ancora sono presenti nel profondo dell’anima e ogni tanto ritornano fuori manifestandosi continuamente nelle situazioni e nelle persone che incontri…

Questo è perché non hai ancora perdonato la persona più importante!! Te stesso!

C’è una parte di te che ancora rifiuti e probabilmente è quella parte di te che ancora non vuoi vedere. Nelle situazioni che vivi e che ti fanno soffrire sicuramente c’è qualcosa che viene riflesso che ti riguarda. Nelle persone che hai davanti traspare forse la tua rabbia, la tua delusione, il tuo stato di vittima, la tua paura… quella parte di te che non vuoi vedere! Ed è più semplice dare la colpa agli altri piuttosto che accettare questo aspetto di te. Ma, fin quando questa parte di te non sarà accolta, fin quando non la amerai realmente come tua e finalmente non la perdonerai nel profondo per averti fatto provare tutto questo… la stessa dinamica si ripeterà all’infinito. E ti trascinerai il dolore della ferita sempre aperta.

Perdonare te stesso è la cosa più importante! Unisce tutte le tue parti e ti rende integro. 

Allora potrai dire di essere veramente libero dal dolore e libererai tutte le persone coinvolte.

Con amore.

 

Visita il mio sito per saperne di più.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *